L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


venerdì 18 novembre 2016

Pampers Baby Fresh - O di quando ho fatto la Signorina delle Pubblicità


Come vedrete tra poco, in questo post, ho messo le basi per farmi prendere in giro da voi per secoli e secoli, filmandomi nei panni delle signorine degli spot che passano mentre voi aspettate il tg e confrontano detersivi e smacchiatori; in realtà la cosa è ben più seria perché Pampers mi ha invitato a partecipare a un test per provare le salviettine Baby Fresh. Tutto qui, tranquilli che non voglio fare la youtuber. Pampers mi ha chiesto sì di girare il video test come una Signorina Buonasera, ma anche di provare le salviettine nelle mie esperienze drammatiche di ripristino igiene in affari decontaminanti Ninosi. Io, nella mia ignoranza di madre, non sapevo niente del pH della pelle e soprattutto della pelle dei bambini, quando c’era la lezione di chimica o di biologia io disegnavo il nome di quello che mi piaceva sul diario. Invece adesso ho scoperto che la pelle dei pupetti è molto sensibile ed ha un pH che va tenuto d’occhio.

Eh sì, care mamme e papà all’ascolto, quando arriva il dolce fagotto d’amore non ci sono da pulire solo musetti sporchi di cioccolata o culetti rosa come pesche ma piuttosto materiali tossici e liquami immondi e le operazioni, che diventeranno sempre più rapide e meccaniche, devono essere fatte in massima sicurezza; un bambino col sedere irritato e del colore di un babbuino può farvi passare una nottata infernale.


Ovviamente poi, essendo Nina la mia prima figlia, abbiamo vissuto i primi mesi con l’ossessione dell’igiene e della pulizia, cercando di far vivere la bambina in un ambiente più simile a un laboratorio di analisi per armi di distruzione di massa, con zone di sterilizzazione e decontaminazione ben precise, un ambiente più simile a una casa di ossessivi compulsivi piuttosto che una casa abitata da persone serene. Poi i bambini crescono e non è più solo cacca e pipì quella che ti trovi davanti, iniziano a esplorare il mondo con quelle bocche sdentate e piene di saliva e non si fermano davanti a niente, dal pupazzetto lecito al ben più trash scarpino da calcetto del babbo. Poi iniziano a gattonare e diventano dei panni cattura polvere viventi, comodi perché per certi aspetti puoi rinunciare a quei robottini che spazzano, ma igienicamente un incubo. Quindi finisce che tu, madre portatrice del necessario per sopravvivere fuori casa con un bebè, diventi previdente, ti tari sul profilo del: “NON TOCCAAAAREEEE!!!!!!” e ti munisci di pacchi e pacchi di salviette.




Io ho sempre usato salviette Pampers, anche prima di questo test, e le lego anche a un bellissimo ricordo/episodio di qualche estate fa, quando scesi dal traghetto per Formentera tra fighetti pettinatissimi, coperta di vomito della Nina come in uno dei peggiori film splatter di serie B. 
Care salviettine Pampers, non so se in quell’occasione avete ripristinato anche il mio di pH, perché per chi non lo sapesse le salviettine Baby Fresh hanno una speciale lozione che è in grado di ripristinare il naturale pH della pelle del bambino meglio di tutte le altre salviettine, ma avete di sicuro impedito a me e mia figlia di non profumare di vomito di bebè per il resto della giornata. Inoltre mi avete permesso di essere pulita subito come se mi fossi lavata con acqua e sapone o anche di usare tonnellate di fazzolettini e per questo ve ne sarò sempre grata. 



A parte i miei soliti scherzi, posso assicurarvi che sono molto resistenti e umide al punto giusto per permettere alla pelle dei bambini di essere subito asciutta e protetta, pronta per il nuovo pannolino. 
Volete sapere come le salviettine Pampers Baby Fresh si prendono cura della pelle dei nostri bimbi?  
Qui sotto trovate il video dove mi cimento nel test, se poi ritenete che io sia un volto affidabile per spot e campagne pubblicitarie e la Pampers si affeziona, presto vedrete che prima del tg ci sarò io!





(post in collaborazione con Pampers)

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Perché parlo e parlerò poco del mio matrimonio

"Allora, come va con i preparativi per il matrimonio?"  Ecco la domanda che mi sento rivolgere da innumerevoli settimane a ...