L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


venerdì 19 giugno 2015

Una breve riflessione sullo "spannolinamento"




In vita mia ho sgooglato di tutto, sintomi Tourette, capoluogo del Molise, come far venire la cefalea al tuo nemico con un solo sguardo, ma mai mai mai avrei pensato che mi sarei trovata a scrivere su quella barra: come insegnare ad un bambino a farla nel wc.

Scoprendo poi che le mamme più solerti avevano anche coniato il neologismo SPANNOLINAMENTO.

Qui è dramma totale, già mi vedo la Nina a 13 anni con i pampers sole luna taglia 36/45 kg. Non so dove sbaglio, ho letto tutto sull'argomento come Hermione, pensavo che fosse come addestrare il cane a farla fuori e che bastassero dei bocconcini premio e dei giornali in terra ma è un filino più complessa la cosa anche perché, se strafai o metti pressioni, questi nani maledetti smettono di farla o si traumatizzano psicologicamente. Poi come tutti gli argomenti di puericultura ci sono le sette e le scuole di pensiero, ci sono le persone ragionevoli, quelli che fanno i fenomeni, i consigli risalenti al pleistocene, la saggezza popolare, la cabala, i tarocchi, le fasi lunari, le maree, e probabilmente mi sono anche fatta metter l'ansia dalle solite bravone fanatiche che hanno tolto il pannolino ai figli in tre giorni, le solite che hanno tolto l'allattamento al seno in 24 ore, erano in piedi dopo mezz'ora dal parto e probabilmente hanno anche una stella nella walk of fame. Però ho comprato tutto, ho preso il vasino, ho comprato il riduttore, ho scaricato le filastrocche sulla cacca, ho comprato tutta la letteratura infantile esistente sull'argomento.

Mi viene da pensare che mia figlia è dura come una pina e non capisce il meccanismo e io sono incapace di dare la serenità giusta per fare la cacca, credevo che fosse tutto molto più semplice. E invece.

Per ora siamo arrivati solo al punto in cui ogni tanto in una situazione controllata, la teniamo un po' senza pannolino e stiamo a vedere che succede. Il risultato è stato che ha cominciato a fare la pipì alzando la gamba tipo cane, oppure ti dice ho fatto la cacca quando invece ha fatto la pipì e viceversa, oppure negli ultimi giorni la fa in un angolo poi ti si avvicina silenziosa e dice: "c'è da pulire"
Vedo lontanissimo il giorno in cui dormirà senza pannolino e in cui andremo in giro e lei mi dirà di accompagnarla al bagno.

Inoltre abbiamo solo capito che il senso del pudore è innato perché senza che noi le dicessimo niente ha sviluppato un ossessione per la pulizia e vuole essere cambiata in tempi record dopo che se l'è fatta addosso, in compenso io mi sono già seduta tre volte sul Vasino calandomi le braghe per mimare allegramente il gesto del fare la cacca.

Vorrei dire che più giù di così non si può andare ma ho paura di dovermi ricredere tra poco...

12 commenti:

  1. Ero nella stessa fase ad agosto. Poi il pediatra svizzero mi ha detto non è pronta e lei perde i capelli che se continua così. Ho smesso e ho continuato con i pannolini. A marzo di quest'anno Lei non ha voluto più metterlo ne giorno ne notte. no tre giorni, come le mamme da piedistallo, ma un mesetto e comunque in auto sul tram o in viaggio un pannolino è sempre in borsa per la cacca del momento meno adatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho deciso di rallentare e di prendermi un po' di tempo e non forzarla, secondo me è la cosa giusta in questo momento

      Elimina
  2. Forse è semplicemente troppo presto per lei e anche per te.... Rimpacchettata e ritenta tra un po'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che ho deciso di fare, non voglio traumatizzarla e non voglio passare un'estate dimmerda, letteralmente

      Elimina
  3. FUERMATI DUOONNAAAA!!! Senti qua, Natale 2013, mio figlio aveva due anni e mezzo. Spinta dalle fenomene "mio figlio ad un anno tutto da solo nel vasino e tira pure lo scarico" e da una visita all'asilo in cui dopo 9 mesi sarebbe andato "no signora, ovviamente niente pannolini, niente vasini, NAIN, o la fa da solo o imputridirà nelle sue feci" decido di approfittare della pausa lavorativa e togliere sto pannolino. Sai perché so cosa voglia dire "spannolinamento"? Perché anche io, creatura targata anni 80, razionale, colta, elegante, dolce, moderna e tutto pepe, compreso che no, non era come educare un cane e pulito di tutto dal pavimento, mi sono ritrovata su Google a digitare affranta e depressa "come togliere il pannolino a tuo figlio". Allora, un giorno mezz'ora sul vasino e nulla, tre secondi dopo e puf pipì ovunque, un altro col riduttore con questa creatura terrorizzata dal vuoto sotto di lui, un altro giorno ancora a promettergli cioccolatini per ogni centro fatto, no, basta, alla fine ho detto ok, non sei pronto, ti tieni il pannolino. Torniamo al nido e la nostra meravigliosa, montessoriana educatrice mi dice di non forzare. Sai com'è finita? Ad aprile, praticamente 4 mesi dopo, mi dice che lui è grande e non vuole più il pannolino. Proviamo ad assecondarlo e torniamo ad andare in giro con una roncato includente tre cambi, salviette, mutandine a pioggia. Bhe, MAI BAGNATO IN GIRO. In una settimana tolto il pannolino, dopo qualche altro giorno tolto anche di notte. Certo, ti posso dire che siamo partiti in agosto e non sapendola fare in piedi eravamo col vasino in autogrill, ma alla fine tutto senza troppo spargimento di sang...liquidi. E solidi! Nessun 18enne porta il pannolino, lo toglierai anche a Nina. Ora sta capendo come si fa, quando sarà pronta sarà un attimo (e consiglio e straconsiglio, non ascoltare le sforna-fenomeni: del bambino che "il mio a due anni l'ha tolto" ho scoperto che lo utilizzava la notte fino ai 4 anni. E dajenpò.). Abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho deciso di ascoltare solo la nina e di aspettare ancora qualche settimana, poi comunque al suo asilo la prendono anche col pannolino quindi perché forzarla e passare un estate di cacca in tutti i sensi?

      Elimina
  4. Regola numero 1: non ascoltare nessuna mamma che ti dice che ci ha messo 3 giorni: MENTE. è impossibile che in 3 giorni un bimbo possa sviluppare qs capacità, almeno che non gli abbia tolto il pannolino a 10 anni. Regola n. 2 :Connie, l'unica cosa vera da dirti secondo me è : stringi i denti e tieni duro che prima o poi ( e il poi purtroppo nessuno sa quando sarà) la farà nel vasino.
    Ti consoli il fatto che OGNI bambino, ripeto OGNI bambino, ha il proprio tallone d'achille nella crescita (qs è il mio modestissimo pensiero ovviamente). Il mio per esempio non ci ha messo tanto a togliere il pannolino, in compenso ci sta mettendo un sacco a parlare oppure vedo lontanissimo il momento in cui smetterà di prendere il ciuccio. Quindi, armati di pazienza, prendila sul ridere e poi...IN BOCCA AL LUPO! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aspetterò ancora qualche settimana, ho deciso così, meglio per me meglio anche per lei. Lo so che ogni bambino ha il suo tallone e non vorrei fare l'errore di traumatizzarla per una cosa così naturale che prima o poi verrà da sé

      Elimina
  5. La mia ha due anni e mezzo,va al nido e non ci penso neppure lontanamente a spannolinarla,fino a quando non la vedrò pronta. Innanzitutto,ho parlato con le maestre della materna,chiedendo loro se Vi fossero problemi nel caso a Settembre fosse ancora pannolino munita,e mi hanno detto che non ve ne sono,anche se ovviamente sarebbe meglio l'appendesse al chiodo,come quasi tutti i suoi compagni.Parliamoci chiaro:non è che non ci stia provando,ma non ottengo risultati. A Giugno ho sospeso le prove,mi stavo esaurendo,ricomincio a Luglio. Ormai le mamme che raccontano quanto sia stato facile lo spannolinamento,manco le ascolto.Echissenefrega! Non è che devo girare con 14 cambi solo per fare un giro al parco,o portarmela al supermercato. Vogliamo poi mettere il trauma?Il mio ovviamente,che i piccoli rimuovono rapidamente. Cioè,io mi trovo dentro un negozio,la pisciaddosso si lorda tutti i suoi indumenti,scarpine comprese,e io devo entrare nel panico più totale?Lascia perdere che sarebbe tutto un "mi scusi,avrebbe uno straccio,carta,botola in cui sprofondare e non riemergere mai più?" e poi "ecco,lo sapevo che non dovevo togliertelo,eppure te l'avevo detto,guai a te,visto cosa succede a disobbedire alla mamma",che poi quella al compimento dei 10 anni mi sgozza mentre guardo la decima replica de "Il segreto".No,no,no. Il panno a Luglio provo a toglierlo di nuovo,ma solo in casa,zero esperimenti fuori,se non al mare. Altrimenti,vedrai che quando a Settembre si accorgerà che il panno ce l'ha ancora solo lei,sarà la prima a lanciarlo nel cassonetto. Non mi sono ancora ripresa dal fatto che ancora non mangia come gli altri bimbi,nel senso che mentre altre bimbe nella sua classe mangiano peperonata e pasta con le cozze,questa predilige omogeinizzati,o meglio mangia la pasta,assaggia qualche secondo,ma devo farle ancora il pappone tipo cane,con passato di verdure, pastina formato 01,omo carne/pesce,formaggino,se voglio darle un pasto un pochino più completo e sostanzioso. Mia figlia il panno se toglierà da sola,con buona pace di tutte le mamme che si portano dietro figli cagati e pisciati nelle mutande,con tanto di imprecazioni e bimbi singhiozzanti per la
    vergogna. Non lasciarti condizionare,e, se proprio vuoi perseverare,auguri a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pappone tipo cane mi ha stesa!

      Elimina
  6. Connie una sola parola: grazie.
    Mi sento meno sola e purtroppo a me le Madri Fenomeno condizionano davvero....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no non farti condizionare mai mai mai, ricorda che nel 90% dei casi mentono! ricordalo!

      Elimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Bevete molta acqua, non uscite nelle ore più calde e procuratevi queste cose...

Quest’estate non si sa perché, non si sa per come, le parigine ci hanno imposto il loro look un po’ trasandata/chic/effortless, con que...