L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


martedì 22 aprile 2014

sullo smalto messo alle bambine




Ancora sono madre da troppo poco tempo per non cadere in certe trappole malefiche come consultare i forum delle psicotiche che, come Beppe Grillo, chiedono tutto alla rete e l'altra sera per vie misteriose e traverse sono finita in questa discussione sullo smalto messo alle bambine piccole. Insomma erano circa le una di notte e io imprecavo in giro per casa perché proprio certi vuoti pneumatici non li posso sopportare, certe ciarle stupide e senza senso mi danno ai nervi.



Nei giorni seguenti ho parlato con altre mamme di questa cosa per sentire se davvero si finisce per ragionare cosi perché il pensiero di dovermi relazionare con madri come quelle dei forum mi terrorizza e mi fa pensare che sarò isolata dal gruppo e probabilmente la Nina sarà ghettizzata perché c'ha quella mamma strana che fa sempre polemica con le mamme brave e giudiziose. In realtà ho scoperto che ci sono molte mamme che come me trovano queste questioni piuttosto fatte di pura fuffa e mi sono stati raccontati aneddoti di genitori coalizzati in intere class action contro asili, maestre ed educatori che permettevano alle bambine di stare a scuola con gli smalti colorati sulle unghie.

Poi la scuola suddetta cadeva a pezzi e i bambini dovevano stare in classe con l'ombrello aperto quando pioveva tuttavia era sembrata più impellente la questione nail art poiché era lì che risiedeva il maligno...

Non so, comincio a pensare che manderò un diplomatico al posto mio alle riunioni coi genitori o un perché solo a pensare a queste cose sento un prepotente MANNAGGIALCAZZO uscirmi dalla bocca e mi immagino già trascinata via dalla polizia mentre impreco contro la mamma di Mariavittoriagesualda che non vuole i quaderni dei one direction.

Io probabilmente non avrei dovuto educare nessuno in vita mia visto che non sono riuscita neanche a far capire al cane che se piove non deve comunque fare la cacca in casa, la prospettiva di educare una bambina "coi tempi che corrono" mi terrorizza. 
Ho paura di insegnarle a vedere le cose in maniera sbagliata e non vivere con leggerezza quello che va vissuto con leggerezza, a giudicare le persone per stereotipi o in base a quello che pensano tutti e ho il terrore che qualcuno le insegni a pensare cosa è giusto e cosa è sbagliato secondo il comune ben pensare senza distinguere persone e situazioni.
La cosa che mi fa più incazzare è vedere che ci sono genitori che inculcano nei figli il concetto di malizia fin da piccoli, che insegnano a vedere le cose con l'occhio di chi giudica una bambina con dello smalto come un qualcosa di sensuale o di provocante ( rosso no! il colore della sensualità e del demuoooniooo) quando tutte abbiamo giocato a metterci i petali dei fiori sulle unghie per farle colorate, senza voler essere donne fatali o vamp. Lo si fa perché siamo femmine e vanitose e perché imitiamo le mamme. 
Questo non significa mandare le bambine a scuola vestite come piccole passeggiatrici ma imparare a CAPIRE, avere buon senso, discernere un comportamento sciocchino dal gioco e dall'esercizio di fantasia. Se non capiamo noi per primi dove stanno gli errori veri e il male e le cattive abitudini cosa possiamo insegnare a dei bambini?
A me non sembra difficile e sarò un po' tranchant in questo mio giudizio ma credo che se tu genitore vedi qualcosa di malein una cosa come lo smalto rosso su una manina di una bimba che pensa solo a giocare, qualcosa di sbagliato in testa ce l'hai tu.  



20 commenti:

  1. Parlo da figlia e da zia di una Nina che è poco più grande della tua, il solo fatto che già ti ponga dubbi sul tuo essere una brava madre o meno, fa di te una brava madre.
    Non ti conosco, ti leggo qui e su twitter e penso che la tua Nina sia molto fortunata ad avere te come madre. Faccio tirocinio nella npi e mia madre lavora in una scuola materna, di madri strane, "sbagliate", con una strana idea di ciò che è giusto o no, ne ho viste tante, ma sicuramente tu non sei così.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. io credo che un tuo mannaggialcazo risuonerebbe nelle teste vuote di certe madri, come quelle che infestano i forum di alfemminile (ma anche altri), e forse le risveglierebbe da quel torpore in cui vivono immerse. Tutti andiamo su google a cercare qualunque cosa, ormai, ma direi che delle madri che non trovano di meglio da fare che stare a scrivere su un forum di smalti delle proprie figlie, qualche grosso problema lo hanno, e forse invece di fare delle figlie, avrebbero dovuto farsi un esame di coscienza e farsi legare le tube. la Nina è fortunatissima ad avere una madre che risponderà nel modo giusto alle sue domande, non prendendo troppo sul serio uno smalto rosso o fucsia, e sparando un mannaggialcazzo davanti a dei tacchi alal Suri Cruise a 4 anni, per dire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, impariamo a distinguere a suon dfi mannaggialcazzo cosa è veramente fuori luogo! ;D

      Elimina
  3. Cmq per me è no.

    RispondiElimina
  4. Provo ad andare sinteticamente per ordine, premettendo che ragiono in via puramente teorica (essendo madre, sì, ma di un omino):
    1) mi farei pippe mentali temendo che una bambina piccola, mettendosi spesso le mani in bocca, finirebbe per ingerire resti di smalto o, peggio ancora, solvente;
    2) la voce 1 mi sarebbe tuttavia tollerabile, non è niente in confronto all'orrore, no, anzi, al ribrezzo che mi suscitano i concorsi per piccole miss come negli Stati Uniti. Ecco, in una situazione simile penso che preferirei evitare il confronto con un'altra madre - nel suo stesso interesse.
    3) e chiudo: “Omnia munda mundis”.

    RispondiElimina
  5. Intanto complimenti per il blog e per la bimba bellissima. Io sono una mamma di un maschietto ma non ci vedo nulla di male nelle smalto alle bimbe. L'unica cosa che potrebbe darmi da pensare è se è tossico o meno ma non certo ci vedrei una mini passeggiatrice. Insomma anche a me non piaccione le piccole miss ma da un pò di smalto al trucco da trans ce ne passa. Ti consiglio di abituarti a certe uscite di madri che sanno tutto loro e hanno la risposta per tutto (beate loro che riescono a raccontarsela così bene), soprattutto quando la tua piccina inizierà asilo o scuola. Io so di fare il possibile per mio figlio, so di essere imperfetta e so che è impossibile crescere il figlio perfetto. Detto questo divertiti e fai divertire la tua Nina con lo smalto!
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, brava barbara haio detto la parola giusta: "divertire". Se vediamo tutto come didattico o come un qualcosa che può avere un qualunque risvolto piscologico o sociale finiremo per non insegnare niente.
      Grazie

      Elimina
  6. Ed eccomi di nuovo qui. Premetto che il mio spirito nella vita è un po' vivi e lascia vivere, nel senso che a meno che io non veda una mamma regalare al figlio il kit del piccolo terrorista con tanto di cappotto di tritolo, o la senta aizzarlo contro gli animali o incitarlo alla violenza...per me ognuna educa i propri figli come meglio crede, partendo sempre dal presupposto che sono sempre convinta che ogni mamma faccia del suo meglio (io, madre snaturata, per prima). Detto ciò. Come faccio a vietare lo smalto alla mia bambina, che a 4 anni è praticamente sobria come Moira Orfei, se io lo metto? La malizia sta negli occhi di chi guarda. Io dico no ai tacchi (perché li trovo grotteschi e fanno male al piedino), no al trucco fuori casa (per gli stessi motivi), ma se mia figlia vuole darsi un po' di smalto, o in casa giocare al salone di bellezza, oppure mi sceglie una ballerina piena di brillanti quando io sono sempre in All Star...io magari sbaglio, ma cerco di assecondarla. E' sempre un esprimere la sua opinione, i suoi gusti. Magari cerco di convincerla a non farmi buttare 60 euro in un paio di Lelly Kelly che trovo orribili...ma cerco il compromesso. Secondo me le "forumine" hanno un po' il giudizio facile...e troppo tempo libero (in generale) - battutaccia -

    Elisa mamma di Linda e fiera possidente di un tutù nero LaConnie che è la fine del mondo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa, hai proprio centrato quello che volevo dire, io sono spaventata dal giudizio malizioso dalle class action contro il nulla quando poi magari ci sono problemi reali. Ognuno ai propri figli insegna come vuole e quello che vuole ma serve serenità ed elasticità. Secondo me le cose migliori i bambini le imparano quando crediamo di non insegnare ma ci stanno solo osservando. E' importante insegnare a sentirsi liberi ma rispettosi delle persone e delle situazioni.
      un abbraccio

      Elimina
  7. Non ti conosco, ti seguo attraverso il web e mi piaci un sacco, penso quindi che la Nina sia molto fortunata ad avere una mamma così,
    hai ragione, la malizia sta negli occhi di chi guarda, lo smalto rosso lo trovo un vezzo simpatico nulla di più.
    Io cercherei però di evitare per il futuro l'orrido tunnel "deve esprimere la sua personalità" che genera nuovi mostri come ad esempio l'aspirante segretaria di studio notarile che si presenta in infradito da spiaggia forse perchè mai nessuno le ha spiegato il paragrafo abbigliamento giusto nel luogo giusto.

    Si hai ragione i forum di ogni genere sono spesso popolati da persone che hanno tanto tempo libero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti ho detto che sono per il compromesso :) ...ma penso che comunque 4 anni siano pochi per spiegarle quel concetto, quindi mi limito a porre il veto quando è il caso (sempre secondo opinione personale) e dove invece posso lasciarle un po' più di libertà di scelta mi piace farlo.

      Elimina
    2. no no figuriamoci io odio i bambini "liberi" dove per liberi intendo quelli che devastano negozi e ristoranti perchè si devono esprimere. I compromessi si fanno, e se servono per educare si impongono ma porca miseria mai mai e mai far percepire ad una creatura la malizia sennò è finita! No?
      vi abbraccio tutte

      Elimina
  8. Mala tempora currunt. Lo dico anche io da mamma di un maschietto di 4 anni e mezzo - e dunque abituata al contatto con mamme più o meno venefiche all'asilo - e di una piccola di 6 mesi. Io sono pro smalto, ma solo dall'età in cui la bambina non mette più le manine in bocca. In generale, comunque, mi fa una gran tristezza quando vedo bambine che sono la mini-fotocopia delle mamme, con le Golden Goose ai piedi e lo smanicato in eco pelliccia, tutto identico alla mamma.
    Comunque, per la cronaca, ho letto anche polemiche furenti sui buchi nelle orecchie. C'è da divertirsi tra mamme di femmine :-)

    Laura Kanuka

    RispondiElimina
  9. La mia Viola e' un maschiaccio... 3 anni, riccioli biondi, jeans, bensimon e t-shirt di Paul Frank. La più ma schiaccia dei giardinetti...ma vuole lo smalto... Vede me e vuole pasticciare anche lei... Fucsia, verde, blu.... E se qualcuno vede in questo gioco di bimba un qualcosa di sensuale, mi spiace ma è da psicanalisi! Per la tossicità, io le prendo gli smalti Piggy Paint che praticamente vengono via da soli con l'acqua....bisou. Chiara.

    RispondiElimina
  10. Mi puoi contattare? Vorrei farti una domanda su un tuo vecchio post! Grazie se puoi. "piccolaluce@live.com"

    RispondiElimina
  11. Bah, io lo smalto alla mia grande lo metto, e quando lo chiederà la piccola, che ha l'età della Nina mi pare di capire, lo avrà anche lei. Altro che rosso, giochiamo alla nail art proprio. E io non ho il gel, ho le unghie cortissime. Però lei si diverte, io mi diverto. Ridiamo. Capita una volta al mese forse. Nella mia scuola di paesino provincialissimo - forse 2.000 abitanti - nessuno ha nulla da ridire. Ergo: 1- certa gente non c'ha proprio un caspita da fare/pensare; 2 - certa gente non ha idea di quali siano gli step educativi veri e condizionanti la vita di un bambino.

    RispondiElimina
  12. Io ti parlo da figlia (e anche un po' da babysitter pluriennale di femminucce): da piccola trituravo i maroni a mia mamma affinché mi mettesse lo smalto rosso, perché era lo stesso che metteva lei. Quando lo metteva pensavo fosse bellissima, di classe, una vera signora e io volevo essere bella come lei. Era un momento nostro ed è uno dei ricordi più belli dell'infanzia che ho (prima che rifacessimo il bagno, il vecchio lavandino aveva una macchia di smalto rosso rimasta da quei tempi, ed era bella persino quella).
    Non è stato quello smalto a rendermi una donnina di facili costumi, né pensavo di esserlo o volerlo diventare. I problemi con i bambini sono ben altri, a mio umilissimo e modestissimo avviso. Un bacio

    RispondiElimina
  13. Rispetto ai post rispondo tardi. Perché tutte voi non avete perso lo stesso tempo a rispondere in questo blog come le altre mamme rispondono ai forum? Se non giudicate l educazione altrui non giudicate chi pensa al contrario per le unghie. Tutte le mamme si fanno domande su cosa sia giusto o no per i propri figli quindi come Connie ha avuto il bisogno di esprimere qui il suo consenso allo smalto altre hanno il bisogno di domandarsi quando possa essere lecito iniziare. Io rispetto le scelte di tutte. Connie sii più serena. In questo caso sei tu a vedere il marcio negli altri se accusi le altre povere mamme dei forum. Il tempo perso è lo stesso di quello che hai dedicato tu nel blog e le altre a rispondere

    RispondiElimina
  14. I post ormai sono vecchi. Le mamme che rispondo ai forum impiegano lo stesso tempo che avete avuto voi a rispondere a questo "forum". Quindi perché additarle? Ognuno poi per i propri figli si interroga su cosa può essere giusto o sbagliato. Come Connie sottolinea l innocenza di uno smalto ed esprime il suo pensiero, lo stesso fanno altre che pensano il contrario. E se non giudicate come le altre mamme educano i loro figli allora non giudicate chi vuole educarli al posticipo temporale per lo smalto. Io sono pro smalto ma per gioco a casa, a 3anni.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Sì, potrei aver recensito dei cartoni animati per bambini molto piccoli

Non credo che qualcuno di voi abbia mai pensato che la Nina sia una di quelle bambine che, tornate dall'asilo, si siede davanti alla su...