L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


venerdì 7 marzo 2014

La situa


Un blog è un po' una tua creatura, non proprio un figlio perché il blog ti lascia dormire la notte, ma un tamagotchi, un pesce rosso, un canarino, un bidone di lievito madre...insomma, quando lo trascuri ti senti in colpa per giorni e giorni e poi quando arrivi davanti alla pagina bianca c'ha il blocco del blogger.

Ma io che sono muaaadre non posso lasciare una creatura abbandonata quindi ora cercherò di riprendere il ritmo intanto facendo il punto della situazione:

NOTTI MAGICHE
Giusto ieri mattina mi sono trovata a sgooglare "sintomi della privazione del sonno" è ho scoperto che se imbracciassi un fucile e sparassi a caso sulla folla al massimo mi faccio un giorno in galera, perché quando come me, non si dorme da settimane, si può anche cominciare a credere di essere Rambo, una guerriera Sailor o Padre Pio. 
Vi prego non chiedetemi perché la Nina non dorme, perché è come chiedere ad uno che ha perso delle chiavi dove le ha messe l'ultima volta. 
Non lo so perché non dorme, so solo che la notte siamo tutti svegli come una simpatica famigliuola di pazzi.

Ah, è quelli che ti dicono " ma non puoi dormire il pomeriggio quando la bimba dorme?"
CEEERTO E POI VADO A FARE LA SPESA ALLE TRE DI NOTTE.

I TUTU'
La privazione del sonno non mi impedisce di occuparmi delle altre mie creature. I magici e bellissimi e vaporosissimi tutù della Connie. Sepolta sotto il tulle sto rendendo fatine-principesse-ballerine le donne di mezza Italia. 


LA RUSSIA
Ho fissato un viaggio in Russia per Maggio. A Mosca. Vabbè poi quelli han deciso di invadere un po' tutto quindi siamo in attesa di capire cosa fare con passaporti e visti ma credo che sotto tutte queste tensioni internazionali ci sia l'ansia delle fighe russe per il mio arrivo. Le capisco.



IL CARNEVALE
Anche se la Nina era già "vestibile" non abbiamo partecipato al carnevale, un po' perché è una festa che non mi piace e un po' perché finché la bimba è incapace di intendere e di volere io e il puuadre tendiamo a risparmiaci certi obblighi genitoriali. Ben presto arriveranno i tempi in cui vorrà salire sui carri vestita da Violetta e allora sarà tutta un'altra storia. 
Però durante uno dei miei viaggi su Pinterest ( il fatato mondo di Pinterest dove tutto è bello e perfetto) ho scoperto che ci sono genitori G E N I e ho anche creato una board BELLISSIMA.




Se non sapete da cosa sono vestiti questi bambini mi spiace per voi

5 commenti:

  1. i vestiti di questi bambini sono tutti bellissimi!!! dobbiamo vestire la Nina da una cosa del genere, tipo da katy perry nel video dove era piena di caramelle!

    RispondiElimina
  2. Connie, tanto sostegno per le "notti magiche"...sono anch'io una mamma esaurita.
    La mia prima (ora cinqueenne) ha sempre dormito, la seconda (quasi dueenne) un disastro: per ora ho risolto con delle gocce di melatonina che si chiamano "Pisolino" (lo so, il nome fa ridere) della casa farmaceutica "Pediatrica". Me l'ha consigliato la mia prediatra: si trovano in farmacia, sono assolutamente naturali, e fanno miracoli!
    Lo so che le avrai provate tutte, per una in più tentar non nuoce...
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Chiara, se funziona ti faccio un momunento!

      Elimina
    2. Se funziona, mi accontento di un tutù dei tuoi per la mia nana grande (appassionata di danza). Let me know

      Elimina
  3. Guarda come arrivo puntualmente in ritardo a leggere (ma arrivo sempre, eh!).
    A me carnevale ha sempre fatto schifo. Un anno Madre e Padre mi comprarono il vestito da Biancaneve. Le crisi isteriche, i pianti, la disperazione.
    L'anno dopo, comunque costretta a travestirmi causa fottutissime feste a scuola, mi vestii di nero, mi feci comprare un mantello lungo fino ai piedi e mi feci truccare da Dracula. Non mi riconobbe nessuno. Bellissimo.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Perché parlo e parlerò poco del mio matrimonio

"Allora, come va con i preparativi per il matrimonio?"  Ecco la domanda che mi sento rivolgere da innumerevoli settimane a ...