L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


lunedì 13 gennaio 2014

sul perchè i bambini non dormono



DOOOORMIII POOOORCAAATROIIAAAAA...!!!!

Urlo che risuona sempre più frequentemente verso le una nei dintorni di casa mia.
Ho provato tutto.
Letture di manuali con la formula magica per dormire, metodi da sciamano consistenti in bagni caldi in orari precisi massaggi e musiche che addormenterebbero anche un ventenne impasticcato prima di un rave, intrugli dopanti dell'erboristeria costosi come fondotinta di Chanel, rocamboleschi cambi di pannolino, luci che proiettano stelle, ultrasuoni, bambole woodoo, ipnosi, cabala, aromaterapia, telecinesi, pasteggiare bevendo acqua di Lourdes, stretching, capretti sacrificati su altari pagani...Gnente.
Ore per addormentare la Nina che poi dorme venti/trenta minuti. E si ricomincia. Capocciate, graffi, pianti isterici e party improvvisati con bambole e pupazzi verso le quattro di mattina, oppure esclusive proiezioni di puntate dei teletubbies verso le cinque e mezza.
Una gran vita dimmerda.
Io per fortuna reggo l'assenza di sonno anche per giorni e giorni e la mattina sono comunque fresca e bellissima come una goccia di rugiada poggiata su un giaggiolo (...), il babbo della Nina invece, noto animale letargico, dopo un paio di nottate così comincia ad invertire le sillabe nelle parole e cerca di accendere la macchina con le chiavi di casa.

I pediatri non se ne curano minimamente perché alla fine se la bimba sta bene, il fatto che non dorma sono sonori cazzi amari dei genitori, quando provi a dirgli che la bimba non dorme ti dicono: "sta bene, prima o poi dormirà". Io però li guardo negli occhi e so che in realtà mi stanno dicendo: "checcazzo ti aspettavi quando hai deciso di fare un bambino eh? Sceeeema, sceeeemaaa! Muahahashahahahah!"

Amici e parenti hanno tutti la loro soluzione magica e infallibile che li fa dormire beatamente da anni, tuttavia, gratta gratta, arrivi a capire che quelli coi figli che dormono tutta la notte da sempre sono rare e magiche creature ancestrali. Alla fine durante una normale conversazione sul sonno dei figli la frase più frequente è: "sì, sì, poi a tre anni ha cominciato a dormire".

TREEEEE AAAANNI?

Io comunque tengo duro ancora. Alle sette di sera è il momento più difficile in cui comincio ad avere visioni mistiche e deliri di varia intensità, volti di arcangeli nei fondi di caffè, figure di santi intraviste nelle macchie di muffa ecc, poi alle otto magicamente passa tutto e sono pronta per una nuova scoppiettante nottata.

Scusate per le parolacce, ma quando sono stanca non riesco ad esprimermi in altro modo.

8 commenti:

  1. Io qui ho un problema analogo: Siegmund (3 anni e mezzo) è refrattario al sonno. Magari crolla con la faccia nel piatto ma non ammetterà mai di essere stanco, figurarsi seguirmi spontaneamente in camera da letto. È sempre stato un tiratardi, da quando aveva pochi mesi. C'è di buono, però, che crescendo s'è stabilizzato e ha imparato a dormire tutta la notte.
    Un passo per volta. Come hai detto qualche giorno fa (ti leggo da poco, commento oggi per la prima volta), bisogna essere contente che i nostri figli siano sani. Il sonno, piano piano, verrà.

    RispondiElimina
  2. Io ti ammiro.
    Sono una di quelle madri che deve stare zitta in questa sede, perchè dormeh.... ovvio quando non sta bene la bella notte in bianco me la faccio pure io, però si contano sulle dita di una mano per adesso, ed è per quello che ti ammiro: perche se la mia non dormisse costantemente come la tua, la mia vita sarebbe non di merda, di merdissima. Quando mi alzo dopo la notte in bianco a parte sembrare quella di The ring ho continue crisi di pianto,vedo tutto nero, e figurati stare 9 ore in ufficio.... senza contare gli insulti con suo padre.
    Non ho la soluzione, ci vuole solo fortuna.
    Tanta stima, Connie ..... e finche non dorme non cercare lavoro per carità!!!

    RispondiElimina
  3. Eeeh. E perché non raccontare di quando dopo un'oretta dall'addormentamento mia figlia di tre anni e mezzo pare che abbia gli incubi (ma secondo me è posseduta) e si rotola mezz'ora urlando? O di quando alle tre di notte deve fare la pipì? E alle quattro e mezza vuole il rospo di gomma se no non si dorme? Oppure di quando trovato stocazzo di rospo di gomma, fatta la pipì, dato il biberon con l'acqua mamma non quello verde volevo quello arancione, verso le sei e mezza crolla....e tu alle sette ti alzi. E non puoi nemmeno dire che non dorme...perché poi lei si alza alle 9!!!!!! Comunque tieni duro. Prima o poi avrete il coraggio di farvi tre giorni voi due soli ovunque sia...niente sesso, ma tanto sonno!

    Elisa

    RispondiElimina
  4. Figlia che dorme: celo. Figlia che nondormeuncazzo: celo. 18 mesi che non si dorme quando con la prima abbiamo perso forse 1 notte. Col cavolo che faccio il terzo. Tano supporto morale.

    Vale

    RispondiElimina
  5. Che carina che sei! ti leggo per la prima volta e, rivedendo tutta la mia vita degli ultimi 4 anni (due volte....), non smetto di ridere e pensare che si, stai parlando di me, ma invece no, è che sono proprio tutti uguali....
    Ho notato che non hai citato il metodo Estivill....c'è gente che giura sia infallibile, io non ho avuto nemmeno il coraggio di provare, e a settembre saranno 5 anni che non dormo più O__o

    RispondiElimina
  6. Che simpatica che sei! Ti ho letta oggi per la prima volta e ho pensato che si, stavi proprio parlando di me e di quello che vivo da 4 anni ( per due volte....), e invece no, è solo che sono davvero tutti uguali....
    Ho notato che non citi il metodo Estivill....c'è chi giura che faccia miracoli....io non ho mai avuto nemmeno il coraggio di provarlo, e a settembre saranno 5 anni che non dormo O___o

    RispondiElimina
  7. Condivido drammaticamente e quasi rassegnata la situazione............certo c'è da dire che la privazione del sonno era usata come tortura!!! :-) per ora resistiamo e prima o poi speriamo di fornirci sopra :-)

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Sì, potrei aver recensito dei cartoni animati per bambini molto piccoli

Non credo che qualcuno di voi abbia mai pensato che la Nina sia una di quelle bambine che, tornate dall'asilo, si siede davanti alla su...