L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


giovedì 10 ottobre 2013

50 anni senza Edith



Si, ok, ok, è passato il mio compleanno e ancora si sente lontano il suono della fanfara che festeggiava i miei 25 anni ( ahahahahahahaha); ma oggi è arrivato il momento di celebrare i 50 anni dalla morte della mia amata Edith Piaf
Edith è stata un personaggio controverso, fragile e forte. Ha vissuto una vita breve e intensa, consumata fino all'ultimo da tristezze, gioie, esagerazioni che l'hanno portata alla morte e soprattutto una vita  cosparsa di profonde malinconie e lati oscuri.

Di certo sopra tutto rimane la sua voce struggente e malinconica, i suoi abitini neri e l'aria da passerotto fragile caduto dal nido. 

Io amo troppo Edith. Sarà per quella leggerissima fissa che ho per Parigi, o perché sono un filino tendente al dramma e la sua voce e le sue canzoni sono spesso colonna sonora dei miei psicodrammi quotidiani, del tipo: 

" Nooooo! Si è bucato il mio maglione preferito.

Scena: corre piangendo sotto la pioggia stringendo il maglione 
Colonna sonora : Mon Dieu


Provate a fare una piazzata urlante sbattendo la porta ed uscite drammaticamente di scena col sottofondo della mitica "Non , je ne regrette rien". 
Poi mi dite.

Oggi, per celebrare degnamente la Môme , propongo questo look:


Abito Zara, Orecchini Asos, Cloche Stella Mc Cartney, Profumo Florabotanica Balenciaga, Stivali Jil Sander


1 commento:

  1. Grandissima voce e grande donna!
    Bello il look :)

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

commessa una volta commessa tutta la vita

Quando sei stata commessa lo rimani per tutta la vita, l'esperienza lavorativa ti segna. Nessuna ex commessa o attuale commessa potr...