L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


mercoledì 13 febbraio 2013

Sanremo 2013 - la morte della moda in diretta tv


Ieri sera non ho fatto la snob come al solito e, invece che ascoltare Wagner seduta davanti al camino sorseggiando un brandy, ho guardato il Festival di Sanremo.
A parte che la noia mi ha avvolta come melassa dopo 40 secondi, non mi ricordavo che il festival dura come una messa canonica pasquale e vinta dal sonno sul finale ho dovuto constatare due cose:

1- non conosco bene l'italiano dato che non riesco a capire le parole delle canzoni
2- la moda è morta


A parte la mia incapacità di riuscire a ridere a battute a base di cacca, pipì, tette, culo, minchia ecc, a parte questa allure da intrombabile vecchia/bambina, a parte l'impossibilità di esprimere un giudizio sull'abito del tizio che si butta dallo spazio, capisco che ancora in Italia non riusciamo a scrollarci di dosso questa equazione da balera: serata elegante = paillettes e luccichini.





La sensualità trans-robotico-sportiva della Pennetta è stata sapientemente messa in risalto da questo abito squamato, dalla pettinatura alla Pina Fantozzi e soprattutto da queste due scudisciate di fard terra di Siena n. 30 sparatele sugli zigomi.


Le Parodi non erano male male. Alla fine sono le nostre sorelle Olsen però potevano osare di più. Siccome ne ignoro i nomi di battesimo vi dico: meglio la Parodi che fa da mangiare della Parodi che faceva il tg.




E poi il dramma Chiara Galiazzo. Ma il vestito non glielo aveva disegnato Alberta Ferretti? Ma il modello non era questo?


Gina Confezioni per Signora sotto casa mia se gli dai un rotolo di shantung e un paio di settimane di tempo ti fa una roba più moderna. Ma il pizzo blu? Ma la roba asimmetrica? Tra l'altro le canzoni facevano cacarissimo e non sono riuscita a distrarmi dal vestito?




Insomma alla fine Barbie Gomorra non sembrava poi così male.

9 commenti:

  1. Fantastica... Hai simpaticamente descritto sensazioni umori e considerazioni che ieri sera hanno girato nella mia testa guardando il festival durante gli spazi pubblicitari del testimone su MTV... A me il vestito della Chiara ha lasciato anche quel senso di possessione però.., non riesco a dimenticarlo... No.. non ci riesco proprio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. povera chiara, pensare che vestita un po' androgina, sempre sul nero e con un trucco deciso sarebbe anche figa...

      Elimina
  2. questa è l'unica cosa sensata che ho letto nelle ultime 18 ore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Federica!! Cristiano Malgioglio oggi in tv diceva le stesse cose che ho detto io. Ok, mi vado a suicidare.

      Elimina
  3. Ahaha, si Chiara era inguardabile!
    Ti sei scordata la Molinari che anche lei si è espressa con una "cosa" in shantung rosso e paillettes, molto Capodanno Cinese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che quando ha cantato quella vestita da presentatore di circo ero o in bagno o il mio ganzo guardava i gol della champions league. In effetti mi son persa una discreta perla.

      Elimina
  4. Mia madre è una taglia 44-46 (dipende dalla stagione della dieta) e giuro che si vestiva come Chiara all'inizio del 2000, scarpe incluse.
    Lo shantung dovrebbe essere vietato dopo le 21 e se non si è la madre del bambino che fa la Cresima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. almeno tua mamma ti risparmia luccichini e paillettes

      Elimina
  5. Barbie Gomorra... sei geniale!!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Perché parlo e parlerò poco del mio matrimonio

"Allora, come va con i preparativi per il matrimonio?"  Ecco la domanda che mi sento rivolgere da innumerevoli settimane a ...