L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


domenica 13 marzo 2011

ferrero terrore

Io mi domando, ma se la Ferrero è davvero un' azienda così florida, producente e quotata, perché non può dare un paio di soldini in più all' agenzia pubblicitaria che le fa gli spot e fare in modo che essa riesca ad escogitare qualcosina in più di quello che ci propina adesso?
Io di televisione non ne guardo tanta ma anche volendo fare la snob qualche seratina davanti alla tv me la passo anche io e, davvero, le pubblicità della Kinder Ferrero non le affronto più, prima di tutto perché ce n'è una ogni tre e poi perché sembrano sceneggiate da una bambina di terza elementare. Lo so che il kinderbueno si vende lo stesso anche se la pubblicità fa schifo, ma perché farla allora, e perché dobbiamo subire ciò?

ANDREEEEWWWW
Il coglione con la vicina psicolabile e stalker che non fa la spesa e va solo a casa sua a cercare qualcosa da mettere sotto i denti, almeno dico io, se l'allusione sessuale fosse più esplicita...



LARISSSA
Ecco alla Ferrero gli piacciono gli sportivi, anche il coglione suddetto deve aver vinto qualcosa in qualche singolar tenzone, ed anche la Fiona May nutre la pargola a suon di Kinder in un improbabile atmosfera californiana, e poi sono solo io a notare la perla politically correct mamma e figlia nere in casa tutta bianca?


PETER E HEIDI
E il tipo della maratona che quando non si allena va a fare la cioccolata col fratello? Almeno ,dico io, insegnategli l'italiano prima di fargli dire qualche battuta! Mica tanto per nazionalismo, quanto per non farlo sembrare lui...




VALENTINA VEZZALI
Ecco ora forse risulterò un po' troppo acida perché la Vezzali proprio non l'ho mai sopportata e più la odio più vince medaglie, quindi FORZA VALE!!! Oltre al meraviglioso spot kinder dove col suo bimbino spadeggia tra li campi ne li fiuri ho scoperto che ha un suo fotoscioppatissimo sito internet; nella fotogallery infatti potete capire come il suddetto programma aiuti chi, nato cesso, vuole fare il belloccio oltre a vincere le medaglie!


I BISOGNI DI IRENE
Qui siamo in presenza di un intero pulmino di coglioni. Irene Grandi infatti è in tournée con la sua band e viaggia con un tenero e divertentissimo pulmino sulla costiera amalfitana ( o un posto tortuoso a caso) invece che voglia di vomitare per le curve viene sorpresa da altre voglie, come la stalker di ANDREEEWWWW cerca di comunicare ai suoi sottoposti quale sia la natura della sua voglia, come dire: "dillo tu che io mi comprometto". E la band giustamente ritenendola una chiavica fotoscioppata la mette a tacere con pocket coffee!


4 commenti:

  1. Ti sei dimenticata quella con Alessandra Sensini, la campionessa olimpica di wind-surf che aspetta il vento... e quando non c'è che fa?!?!? Si mangia il kinder maxi!!!!! Per la serie Vogliò tornà bambinaaaa!!!! :)

    RispondiElimina
  2. connie tu mi fai sdraiare...

    RispondiElimina
  3. ...si però secondo me Fiona è abbastanza fi'ona!! no?

    ps la casa della pubblicità è prorpio la sua ristrutturata dal suocero architetto, nelle colline di Firenze (calenzano per la precisione...sarà per questo che quando ci passo verso la mezzanotte/una, ci sono tante nerine?).

    poi la Grandi... per questa pubblicità meriterebbe che le sabotassero i freni al pulmino!! (oppure fucilata alla schiena).

    dasvidania
    Maro

    RispondiElimina
  4. a ragazzi della band! la fotoscioppata se non vi va datemela a me.....voi ciucciatevi pure er cioccolatino ahahahahah

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Bevete molta acqua, non uscite nelle ore più calde e procuratevi queste cose...

Quest’estate non si sa perché, non si sa per come, le parigine ci hanno imposto il loro look un po’ trasandata/chic/effortless, con que...