L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


mercoledì 17 novembre 2010

La NonnaBacchettona Vs Babywear

Su richiesta di un'amica ho cominciato a documentarmi per scrivere un post sull'abbigliamento per l'infanzia e porcamiseria mi si è aperto un mondo incantato di tamarragine infantile non indifferente!
Premetto che non sono una donna molto materna, non faccio la schiuma davanti a pargoli e bebè in generale, davanti alle mini sneakers o alle tutine a righe mi sciolgo pure io, quello è naturale, salvo riprendermi immediatamente quando constato una smoderata mania dei genitori moderni nell'acchittare i propri figli come dei piccoli Corona e compagnia.
L'altro giorno in un supermercato ho visto una signora che penzolava orgogliosa la sua prole, maschio e femmina, il maschio con capello ingellato e Rayban e la femmina con lo stivale a mezza coscia...perché questa gente mi costringe a travestirmi da NONNABACCHETTONA?

Per quanto mi riguarda i bambini devo indossare le cose più semplici che ci sono, magliettine bianche e salopette, montgomery e sandali con l'occhiello, devono potersi sporcare, sbrodolare e gattonare in terra, devono indossare materiali e colori naturali e non essere acchittati con migliaia di euro di piumini lucidi, leggins in vinile, stivali da trans, cravattini ecc.

I genitori spesso voglioni sbandierare in giro dei piccoli cloni, considerando "ganzo" vedere un bimbo di tre anni vestito da adulto (da adulto vestito male) e portando in giro  egoisticamente dei loro personali  "Minime".  A me oltretutto i bambini vestititi da grandi fanno anche un po' paura, sarà un' eredità infantile del nano di twin peaks. Un esempio per tutti ? La baby vipparola figlia di Tom Cruise; Io di fronte a foto come questa rimango senza parole...e per me è tanta roba!



Quanto poi alla ricerca fotografica che ho fatto su internet, beh quella ha dato risultati assai sconvolgenti.
Come questi due piccoletti qui sotto, dalla posa che si sparano sembrano appena usciti da una riunione di confindustria e aspettano un taxi per andare ad un vernissage credo...mah!


 
Oppure questo biondino incravattato che ha la barca in seconda fila e corre sul molo inseguito da un 'orda di piccole fans ingioiellate!



E non dimentichiamoci i dispensatori di tamarraggine per eccellenza. Non potevano non creare una linea di abbigliamento anche per miniveline e minicentravanti. Io dico, soprattutto il bambino dove va vestito così?




Poi ci sono quei genitori che amano esprimersi artisticamente sulla propria progenie, riversando il loro estro sui propri figli e costringendoli quindi a vivere in una condizione di "carnevale perenne".






L'offerte è ampia e per tutte le tasche, se si desidera vestire il proprio bimbo da  tronista non si ha che l'imbarazzo della scelta, è vero però anche il contrario, vestire un bambino da bambino si può, e non è necessario vestirlo Burberry, basta avere un po' di creanza e di occhio. Più o meno quasi tutti i brand piazzano in collezione un qualche capo da Minime ma non bisogna disperare e cercare con cura...date un'occhiata!




 

 



 



 

2 commenti:

  1. COLPITA AL CUORE..... BACCHETTATA RICEVUTA, OK...D'ORA IN POI NIENTE PIù MONCLER, BONPOINT, BABYDIOR......SPUTTANEREMO TUTTO IN GELATI E PENNARELLI E SARA' L'ANARCHIA !!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. hasta la victoria siempre!!
    maro

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

Sì, potrei aver recensito dei cartoni animati per bambini molto piccoli

Non credo che qualcuno di voi abbia mai pensato che la Nina sia una di quelle bambine che, tornate dall'asilo, si siede davanti alla su...