L'ENFANT CHIC            IL PENSIERO FLOTTANT              À LA PAGE     


mercoledì 29 settembre 2010

Le Disco Pischelle

In queste umide e tediose giornate autunnali mi piace indossare i panni di quella che è la mia supereroina preferita  di sempre: LANONNABACCHETTONA. E così che inizio a sproloquiare a più non posso sulle nuove e depravate generazioni. 


Con un rapido cambio d'abito degno di un qualunque Clark Kent indosso scialle ricamato, ciabatte e bigodini e punto il dito per una crociata contro: le pischelle in discoteca.

Sì, ok, ognuno di noi è stato adolescente e gli ormoni hanno fatto la schiuma un po' a tutti, è anche vero che ogni generazione ha avuto la sua bella dose di trend tamarro, ma questo non giustifica mai una creatura di sesso femminile ad aggirarsi per un locale  in condizioni da derelicted come una Lindsay Lohan de' paese!




Quest'estate, me tapina, sono finita in un locale popolato di adolescenti (per maggiori informazioni googlate Bimbominkia) e in mezzo a maschietti(in senso dispregiativo? Sì) vestiti come dei cummenda, ho visto cose che voi umani...orde di giovani fanciulle ubriache come cosacchi e ammucchiate qua e là come foglie secche!
...immediatamente LANONNABACCHETTONA ha preso possesso del mio corpo.

Innanzitutto portare i pantaloni non è reato, indossare scarpe basse non è peccato, non tutte le borse si possono portare al braccio e soprattutto bere un minimo di 5 cocktails non è una tassa.

Comincio con l'assenza di pantaloni: forse in una mente ancora acerba il concetto di maximaglia ha creato confusione facendo credere a tutte che una qualunque cosa che scende sotto la natica va da sé; Forse in tempi di crisi si economizza facendosi un look con una sola t-Shirt e non voglio neanche fare la parte del nonno del nonno che non capiva il senso intrinseco e rivoluzionario della minigonna, qui si parla di taglio e una maglia è una maglia e per sua natura richiede un pezzo sotto!

Come questa ragazza qui sotto che nel suo blog dà la colpa al caldo per dire che ha lasciato le gambe scoperte (...e poi mette la giacca...mah); non sembra una che ha dimenticato i pantaloni sul letto per la fretta?


Poi LANONNABACCHETTONA prova molta ilarità quando vede una quindicenne su un tacco quindici e si domanda se la derelitta non ha un corridoio a casa. 

Un corridoio per cosa? Ma per provare almeno quei due o tre passi che le permetterebbero di chiedersi se è il caso di uscire e sembrare una a cui hanno chirurgicamente invertito le gambe.

E infine la borsa: portata col gomitino a 90 e la manina molle che fa molto chic a basso costo se la borsa è quella giusta, ma ho visto un paio di tipette che portavano così le tracolle!
E no amiche, no eh! 




Il bello è che queste derelitte se glielo chiedi ti dicono di ispirarsi ad Audrey Hepbur...Povera Signora Hepburn in quella tomba non ha pace!

E, sì, lo so, sono una vecchia bacchettona...




martedì 28 settembre 2010

Mi da due etti di Lady Gaga? Tagliata fina fina...

Regina del trash adorata in Giappone, (questa è la terza copertina di Vogue Japan uomo che le dedicano) e lei si presenta coperta di fettine di carpaccio fresche! 
Questa foto di Lady Gaga sta alle pareti delle macellerie come il calendario della Ferilli alle cabine dei camion.

domenica 26 settembre 2010

Ecco perchè amo Burberry

Dettagli dalla sfilata Burberry Prorsum Womenswear Primavera/Estate 2011.

 




 












giovedì 23 settembre 2010

Lunga vita al Montgomery




Sarà che mi ricorda quando ero piccola e mia nonna lo cuciva per me e me ne faceva anche due a stagione, uno in in blu e uno in rosso; sarà che mi richiama immediatamente un' atmosfera molto british ed elegante, il fatto è che il Montgomery è un capo che ogni donna dovrebbe avere tassativamente nel proprio armadio, insieme alla camicia bianca e le decolletè nere.

Ringiovanisce le vegliarde e rende chic le giovincelle, e si mette praticamente con tutto; è  sportivo ed elegante e non so se si possa chiedere di più da un capospalla. 
Era sparito da un bel po' di tempo e solo Benetton lo proponeva quasi ogni anno, ultimamente per fortuna sembra ritornato in voga e in modelli sempre più chic e femminili come questi della nuova collezione del marchio britannico Groverall, industria manifatturaiera inglese specializzata da anni nella produzione di questo tipo di capi. Special!





martedì 21 settembre 2010

Histoire idéale de la mode contemporaine vol. I : 70-80




Fino al 10 ottobre il Musèe des Arts Decoratifs di Parigi dedica un' intera esposizione alla moda degli anni '70 e '80.
Attraverso 150 capi e  40 video si ricostruisce la storia di un ventennio che si inaugurò con la sfilata di Yves Saint Laurent del 1971 e si chiuse idealmente nel 1991 con la sfilata di Jean Paul Gaultier intitolata Les Rap-pieuses. 




In quest'arco di tempo il mondo della moda ha visto sfilare sulle passerelle creazioni innovative e sperimentali, messe in opera dal genio di stilisti  che avrebbero inevitabilmente segnato il mondo della moda; è possibile infatti in questa retrospettiva seguire per intero le creazioni di quegli anni di Issey Miyake, Sonia Rikiel, Romeo Gigli, Karl Lagerfeld, Christian Lacroix, Yohji Yamamoto Ter et Bantine, Cacharel, Mugler, Kenzo.

Come al solito...se siete in zona!








Les Arts Décoratifs - Mode et tex­tile 
Histoire idéale de la mode contemporaine 
vol. I : 70-80


107, rue de Rivoli
75001 Parigi





mercoledì 15 settembre 2010

lunedì 13 settembre 2010

Origin, the London craft fair

Dal 23 al 29 settembre 2010 nell'East London, esattamente all'Old Spitalfield Market, si tiene una grande manifestazione dedicata all'artigianato d'autore: "Origin: The London craft fair".
Mobili, ceramiche, oggetti in metallo, gioielli, saranno presentati da oltre 220 espositori testimoni dell'artigianato britannico, artigianato che, in questo caso, si fonde in pieno con il design.
Se siete in zona...





domenica 12 settembre 2010

Vogue 3D

...non ho saputo resistere...







mercoledì 8 settembre 2010

...Must Have...

Dopo quello che non va, ecco una piccola lista di quello che va o andrà...prendete nota!


La stampa animalier

Su su...non abbiate paura! Be careful perchè la zia Assunta è sempre dietro l'angolo.




La cartella (Satchel)
Con un po' d occhio si possono fare buoni acquisti anche in qualche negozietto vintage, altrimeni on line se ne trovano di bellissime.



Il Borsalino ( Fedoras)
Portare il cappello non è facile ma se ci riescono le vipparole perchè rinunciare a questa meraviglia!


Il calzino knee high
Bisogna avere la coscia lunga lo so, ma se la si ha questo è ormai un must have da anni!


L'orologio vintage
Come per la cartella, vale il consiglio del giro attento nel negozio vintage.

Colletto
E bene sì, torna questo stile un pò romantico e torna il collettino da brava bambina.



















Varsity style
Lo chiamano stile college o universitario, a me piace, ma va dosato bene altrimenti il rischio è quello di sembrare una comparsa di qualche American Pie.

Anello due dita
Da spenderci poco e togliersi la voglia


















Il gilet di Pelo

La pelliccia non è facile ( ecopelliccia eh! non scherziamo!), ma il gilet sull'abitino e da lode e bacio accademico!







per le foto e per gli acquisti

Recommendations by Engageya

Post in evidenza

La nerd che è in me vs tutto il Pinterest del mondo

C'è un tempo per Pinterest, un tempo per Instagram, un tempo per le riviste patinate, un tempo per coordinare gli asciugamani in scala...